Le tappe


Un viaggio dal 1994 al 2015


 

1994

  • Costituzione del Laboratorio (del. C.C. n° 53/94): impegno dell’Amministrazione per migliorare la sostenibilità urbana
  • Definizione degli obiettivi del Laboratorio Regionale Città dei bambini e delle bambine

 

1995/96

  • Fase sperimentale (con 5 Associazioni), culminata con la realizzazione di un Itinerario storico didattico nel centro storico in particolare il percorso settecentesco delle Ville Vesuviane (L.go Arso, Via Pessina, Via Buozzi, Via Roma, Via Cavalli di Bronzo)
  • Mostra del giocattolo d’epoca

 

1997

  • Programma biennale di attività (con 11 Associazioni)
  • Laboratori con le scuole
  • Realizzazione di tre murales in città con il gruppo GRIDAS
  • Installazione a Villa Falanga “La casa e il cosmo
  • Campi scuola residenziali sul Vesuvio
  • I bambini delle scuole adottano i monumenti della città
  • Inserimento nella Guida alle città sostenibili pubblicata dal Ministero dell’Ambiente.

 

1998

  • Seminario formativo/informativo: “Modalità di ascolto e comunicazione del Laboratorio Regionale Città dei bambini e delle bambine” di San Giorgio a Cremano
  • Individuazione delle tre linee guida del Laboratorio: Progettazione Partecipata, Educazione alla Legalità, Educazione alla Convivenza col Vesuvio.
  • Incardinamento del Laboratorio nel Settore delle Politiche Sociali e Giovanili
  • Parata spettacolo con 4000 bambini per le strade di San Giorgio provenienti da ogni plesso scolastico
  • Consegna simbolica delle chiavi della città nelle mani del nuovo Sindaco Ferdinando Riccardi
  • Esperienza di Progettazione partecipata con l’Associazione Donne Ambiente e con il III Circolo Didattico Plesso Formisano – Realizzazione di pavimentazione con gioco dell’oca nel cortile della scuola – progetto di riqualificazione del Viale Formisano con i bambini di classe quinta
  • Giorgio e il drago” Laboratorio di scenotecnica e festa di piazza

 

1999

  • Bando di concorso nazionale (scuola, enti, associazioni, professionisti, persone fisiche), per la presentazione di progetti inerenti le linee guida del Laboratorio
  • Nascita della struttura organizzativa del Laboratorio attraverso l’Unità di Progetto, costituita da: Coordinatore pedagogico didattico, Coordinatore tecnico organizzativo, Coordinatore amministrativo, tre esperti nelle tre linee guida
  • Premio QUALITÀ IN COMUNE ‘99 del Forum Pubblica Amministrazione per la classificazione tra i due migliori progetti nel settore Città dei bambini
  • Produzione del Cortometraggio in pellicola “I fuochi del Parco” – esperienza di riqualificazione di un quartiere di edilizia economica e popolare di proprietà comunale “Il Parco Bacci”
  • Piano di intervento triennale (Del. N° 153/1999) con 16 progetti (bilancio di circa 600 milioni)
  • Vesuvio a scuola” I edizione
  • Scambio internazionale con un gruppo di ragazzi inglesi drop out
  • Mostra “Alberi” di Mario Lodi

 

2000

  • Inaugurazione della nuova sede in Villa Falanga alla presenza del Presidente del Senato Nicola Mancino ed altre importanti autorità cittadine e nazionali.
  • Progetti:
  1. Conosciamo gli uccelli dei nostri giardini – Lega Italiana Protezione Uccelli
  2. Il Vesuvio la montagna che vive – Istituto Internazionale Stop Disasters
  3. Ciurma, salpiamo…Rotta sul Vesuvio – Associazione MEGARIDE
  4. kid cafe’ – Susan Van Citters
  5. Anima – Landia – Enrico De Maio
  6. Attenti al trucco – Maria Rosaria Tipaldi
  7. Meno grammatica più fantasia – FONDAZIONE AIDA – Giovanni Signori
  8. Il gioco del teatro – FONDAZIONE AIDA – Silvio Truccano
  9. La conferenza degli uccelli – FONDAZIONE AIDA – Rita Riboni
  • Corso di formazione di 200 ore e istituzione di un albo comunale di 60 animatori
  • Lancio della prima edizione dell’iniziativa estiva denominata “La scuola dei giochi” con 420 bambini
  • Vesuvio a scuola” II edizione

 

2001

  • Nomina UNICEF Sindaco Difensore dell’infanzia
  • Progettazione parteciapata per gli arredi di Villa Falanga pubblicati sulla rivista internazionale “Abitare”
  • Stage di 2 giorni del Corso di specializzazione in “Le Città sostenibili delle bambine e dei bambini: strumenti urbanistici e progettazione partecipata” con l’Università di Reggio Calabria
  • Progetti:
  1. Impariamo a vivere la città – Multimedia di A. Matassa
  2. Il sipario dei sogni – Cooperativa sociale Il Grillo Parlante
  3. Balliamo sul mondo – Cooperativa sociale Il Tappeto di Iqbal
  4. La Città per tutti i bambini – Fondazione Federica
  • Laboratorio di progettazione partecipata con i bambini diversamente abili e Realizzazione di un ipertesto per l’individuazione e mappatura delle barriere architettoniche presenti in città
  • Vesuvio dalla scuola alla città” III edizione
  • Esodare Incerto – Piano Rischio Vulcanico Gemellaggio con la Regione Lazio

 

2002

  • Gemellaggio con Laboratorio Città dei bambini di Caivano
  • Incardinamento del Laboratorio nel Settore delle Pubblica Istruzione – Assessorato Identità Cittadina
  • Progetti:
  1. Progettiamo il nostro Parco – Federazione CITTÀ DEL MONTE
  2. Cantastorie – A.D.M.
  • Realizzazione di un cd musicale
  • Vesuvio dalla scuola alla città” IV edizione

 

2003

  • Collaborazioni con l’Ente Parco Nazionale del Vesuvio e con l’Istituto di Biologia Marina di Bologna – conferenza col Prof. Marani
  • Sei lezioni televisive, prodotte da Rai Educational sulla conservazione, l’aggiornamento e l’utilizzo delle mediateche e sull’uso delle nuove tecnologie ai fini dell’insegnamento scolastico.
  • C’è posta per te – Iniziativa del Laboratorio tramutata nell’iniziativa IL POSTINO
  • V edizione dell’iniziativa “Vesuvio dalla scuola alla città

 

2004

  • La Città e il diamante”: Nuovo piano triennale del Laboratorio 2004 – 2006, che traccia i contorni di una pìù matura coscienza degli obiettivi e degli ambiti di attività, che definisce riferimenti normativi, campi di intervento dell’Amministrazione, azioni e progettualità del Laboratorio.
  • Nuova struttura Organizzativa: Costituzione di un Coordinamento Educativo con i referenti delle scuole, presieduto dall’Assessore all’Identità Cittadina e diretto dal coordinatore educativo, prof. Arturo Montrone, unitamente al coordinatore tecnico organizzativo, Arch. Francesco Langella, composto dai referenti delle scuole, indicati dai rispettivi Dirigenti Scolastici, che si incontrano con la struttura organizzativa del Laboratorio, per definire, armonizzare e confrontare le iniziative, promuovere attività di formazione e scambio di esperienze sia al suo interno sia all’esterno, organizzare manifestazioni promozionali, operare il monitoraggio delle attività.
  • Mostra del Giocatolo Scientifico “La scienza in altalena” curata dalla Casa delle arti e del Gioco di Mari Lodi
  • Vesuvio dalla scuola alla città” VI edizione
  • Campo scuola sul Vesuvio –

 

2005

  • Istituzione del Consiglio dei bambini
  • Celebrazione del decennale
  • Mostra “Attenti al Lupo” della Fondazione AIDA di Verona
  • C’è un serpente nella piazza” Laboratorio di progettazione partecipata per la riqualificazione dell’area privata adiacente via Aldo Moro
  • Seminario internazionale in collaborazione con il CNR di Roma sul Tema: “Il Consiglio dei bambini: la partecipazione infantile nel governo delle città
  • Convegno Internazionale sul tema “Perché abbiamo bisogno dei bambini per cambiare la città

 

2006

  • Istituzione del gruppo di lavoro per revisionare i regolamenti comunali in funzione della convenzione ONU
  • Lettera agli amministartori dei condomini della città sul diritto al gioco
  • Istituzione del GIORNO DEL GIOCO nel secondo mercoledì di maggio di ogni anno
  • Organizzazione della prima edizione della GIORNATA DEL GIOCO

 

2007

  • Organizzazione della Seconda edizione della GIORNATA DEL GIOCO con coinvolgimento di 10000 studenti
  • Partecipazione al Convegno del progetto internazionale “La città dei bambini” sul tema “I bambini progettano la città” con esposizione degli arredi di Villa Falanga a Roma il 26 marzo 2007 presso la Sala della Protomoteca del Campidoglio.
  • Partecipazione alla CONVENTION NAZIONALE DELL’EDUCAZIONE sul programma di Exposcuola 2007 – VIII Salone del confronto tra le proposte formative dell’Europa e del Mediterraneo che si è tenuto a Napoli in Piazza del Plebiscito, 25-26 maggio 2007
  • Presentazione del progetto “Parco Scolastico del Mezzogiorno”.
  • Candidatura della Città di San Giorgio a Cremano a Polo Formativo all’interno del Futuro PARCO SCOLASTICO DEL MEZZOGIORNO.
  • Partecipazione al convegno sul tema “Le città in gioco” – nell’ambito della manifestazione “FIGURATEVI” XX Edizione del Festival Internazionale della Figure Animate che si è tenuto a Perugia il 31 agosto 2007 presso la Rocca Paolina.

 

2008

  • approvazione di alcune modifiche ai regolamenti comunali per adeguamento alla Convenzione ONU dei Diritti dei bambini
  • organizzazione della III Edizione della “Giornata del Gioco” con il coinvolgimento di 15.000 studenti delle scuole cittadine e fuori territorio

 

2009

  • Partecipazione con successo e con proprio spazio laboratoriale alle seguenti importanti manifestazioni: EXPORIENTA ‘09, W I BAMBINI’09, EXPOSCUOLA ’09.
  • Organizzazione della IV Edizione della “Giornata del Gioco” con lo scopo di

offrire ai cittadini (bambini e adulti) l’opportunità di socializzare, di riscoprire il piacere di utilizzare piazze, luoghi e strade della propria città per momenti ludici, ricreativi e di intrattenimento, esenti da aggressività e solitudine, e di apprezzare la possibilità di sentirsi protagonisti degli spazi urbani non invasi da traffico e smog;

favorire il moltiplicarsi di occasioni di gioco intergenerazionale e, quindi, non soltanto fra bambini e ragazzi, ma anche fra adulti, e fra adulti e bambini;

valorizzare il gioco creativo libero e l’ideazione di nuovi giochi;

favorire la partecipazione attiva dei cittadini, gli scambi e gli arricchimenti culturali, promovendo la conoscenza di giochi di vari Paesi del mondo;

favorire le pari opportunità anche nell’esercizio del gioco promovendo un’analisi del gioco differenziato per genere nel tempo, facendo in modo che i diversi giochi siano di libero accesso a maschi e femmine ed ugualmente sostenuti e incoraggiati in contesti educativi.
 

2010

  • Elaborazione di un nuovo piano di azione triennale denominato con l’acronimo R.A.B.B.I., nel senso di maestro, cioè una guida possibile e contestualizzata per raggiungere gli obbiettivi del progetto Città dei bambini e delle bambine, uno strumento di riferimento che ‘e-duca’, alla latina cioè, ‘tira fuori’ il potenziale di risorse della città e del territorio. Ma la parola R. A. B. B. I. è un nome formato con le lettere iniziali di altre determinate parole che spiegano lo strumento del piano programmatico, definendone, nel contempo, la metodologia: RICERCA AZIONE CON LE BAMBINE ED I BAMBINI INTERISTITUZIONALE.
  • Realizzazione di numerose attività laboratoriali all’interno delle nuove linee guida del Laboratorio in cui sono stati calibrati i progetti e le iniziative:

LA PROGETTAZIONE PARTECIPATA CON I BAMBINI

L’EDUCAZIONE ALLA LEGALITÀ

L’EDUCAZIONE ALLA CONVIVENZA CON IL VESUVIO

GIOCO E EDUCAZIONE

  • Organizzazione della V Edizione della “Giornata del Gioco”

 

2011

  • con il Dipartimento di Progettazione Urbana e di Urbanistica, facoltà di Architettura dell’Università Federico II di Napoli il Laboratorio Regionale Città dei bambini e delle bambine ha lavorato per dotare il Comune di un Piano Territoriale di un “Sistema delle Aree Gioco Urbane” in relazione con l’iniziativa del “GIORNO DEL GIOCO”. L’obiettivo è stato quello di dotarsi di uno strumento innovativo in grado di creare un “sistema” delle aree gioco che comprenda spazi pubblici e aree di pertinenza scolastica, razionalizzando la scelta di nuovi insediamenti e fornendo garanzia sulla sicurezza strutturale e sociale, che fosse il risultato di un percorso condiviso tra i diversi Settori dell’Amministrazione a vario titolo competenti. In definitiva nel piano si è fatto convergere un insieme di interventi in grado di coniugare i diversi aspetti legati al tema del gioco in città, integrando attività di natura tecnica con azioni a connotazione culturale, educativa e partecipativa da parte dei bambini delle scuole.
  • Organizzazione della VI Edizione della “Giornata del Gioco”

 

2012

  • Realizzazioni di esposizioni, mostre, incontri e convegni, laboratori didattici, spettacoli, eventi di piazza, attività artistiche, laboratori, interventi di animazione e percorsi educativi interculturali.
  • Collaborazioni con il Comitato Regionale della Campania per l’UNICEF e GIONA (l’Associazione Nazionale delle Città in gioco)
  • Iniziativa per la realizzazione di progetti creativi ed originali da utilizzare per la campagna di comunicazione della VII edizione del GIORNO DEL GIOCO
  • Organizzazione e coordinamento gemellaggio con il Venezuela, in collaborazione con l’associazione Alma Latina,
  • Organizzazione Tavola Rotonda dal titolo: “IL GIOCO DELLA CITTÀ CHE SUONA ovvero I SUONI DELLA CITTÀ CHE GIOCA
  • Attività laboratoriali per la scuola dell’infanzia – progetto/laboratorio “MAMMA DI TERRA” in collaborazione con la Compagnia Il Melarancio di Cuneo
  • Coordinamento ed organizzazione dichiarazione di apertura degli eventi con una grande coreografia guidata dal gruppo dell’Associazione V.I.P. (Vado In Palestra) che ha coinvolto 1000 ragazzi delle scuole cittadine
  • Organizzazione evento CUNTOFONIA staffetta di racconti.
  • Organizzazione e coordinamento dei Laboratori/spettacoli:

LA FAMIGLIA MIRABELLA a cura di Teatro Viaggiante;

“DESTINAZIONE LUNA” di Elirudyzuli con Elena Manni; Progetto IOCUS a cura di Roberta Bagni;

  • Coordinamento ed organizzazione in collaborazione con la Polizia Municipale dell’iniziativa BIMBINBICI, promossa da FIAB (Federazione Italiana Amici della Bicicletta),
  • Organizzazione della VII Edizione della “Giornata del Gioco”
  • Progetto/Laboratorio LUDOBUS ARTINGIOCO nelle scuole primarie.
  • Progetto e Mostra “SUONARE LA CITTÀ” in collaborazione con l’Associazione NEROVINO
  • Eventi spettacolari: Progetto “CARILLON” a cura di Compagnia ITALENTO; I DUO STRANIVARI “DISEQUILIBRI MUSICALI” con Mario Levis e Gianluca Marra; “CIRCO IN SCATOLA” a cura di Piccolo Nuovo Teatro; LA FANTASIA DI SUONI. Una performance appositamente ideata dall’Arch. Langella, Francesco e studiata attraverso lʼutilizzo di diversi artifici scenici e teatrali.

 

2013

  • La direzione e consulenza scientifica, unitamente all’attività di project management vengono trasferite al Gruppo della rete del progetto “Città dei bambini” dell’Istituto delle Scienze e Tecnologie della cognizione del CNR. ed affidate dell’arch. Francesco Langella, vinvitore assegno di ricerca
  • Promozione e conduzione dell’iniziativa “SULLA TRACCIA DEI DIRITTI”, un programma di proiezioni in alcune scuole cittadine sul tema dei diritti con il coinvolgimento di 1000 bambini.
  • Attività di tutoraggio nei confronti di studenti dell’Università, che hanno richiesto di esercitare ore di tirocinio presso la struttura del Laboratorio Regionale “Città dei bambini e delle bambine”.
  • Coordinamento e conduzione di attività laboratoriali e visite scolastiche svolte negli spazi di Villa Falanga (come aula didattica decentrata), al fine di consentire la frequentazione della sede del Laboratorio da parte dei bambini non solo delle scuole cittadine ma anche scuole fuori il territorio comunale.
  • Rinnovo Consiglio dei bambini, costituito dai bambini per sorteggio, un maschio e una femmina, nelle classi IV dei plessi scolastici delle scuole cittadine. Il lavoro principale saggiato dal Consiglio è stato l’impegno di esaminare ed approfondire la proposta di Regolamento dei Parchi Pubblici Comunali. Altra rilevante esperienza del Consiglio dei Bambini è stata la “progettazione” di arredi per l’angolo lettura della Biblioteca Comunale. Arredi, perciò, nati dalle loro esigenze e fantasie, arredi da loro stessi utilizzabili.
  • Stesura del progetto da sottoporre alla EUROPEAN COMMISSION DG Employment, Social Affairs and Inclusion dal titolo K.I.S.S. (Kids Implication in Social Sustainability) che vede come capofila il Comune di San Giorgio a Cremano attraverso il Laboratorio Città dei bambini e delle bambine e la partnership di: C.N.R. di Roma Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione; Dipartimento di Architettura Università di Napoli “Federico II”; Dipartimento di Psicologia “Seconda Università degli Studi di Napoli”; Cooperativa Benessere; Associazione Ars Diapason; Associazione PARAM. BA. (PARAMetro BAmbini).
  • Attività di gemellaggio con il Libano, inserite nell’ambito dell’azione 15 del programma RABBI, che prevede: “l’istituzione di gemellaggi e scambi culturali con altre città impegnate sui diversi temi sviluppati all’interno delle linee guida del Laboratorio.
  • Una delegazione libanese composta da responsabili ministeriali e municipali e da ragazzi e ragazze, membri dei Consigli Municipali dei bambini delle città di Jdeideh – Bouchrieh – Sed, Ajaltoun, Chyah, con l’accompagnamento e coordinamento dell’Arch. Langella ha visitato le strutture ed i servizi locali dei tre comuni campani di San Giorgio a Cremano, Giffoni Sei Casali e Siano, che mirano a promuovere il pieno sviluppo dei minori, ha incontrato le autorità cittadine, le istituzioni scolastiche ed i Consigli dei Bambini, con l’obiettivo di conoscere e adattare al loro contesto le esperienze italiane di “Città Amiche dei Bambini”.
  • Stipula di una dichiarazione di Intenti per un Patto di amicizia, collaborazione e cooperazione con le città libanesi.
  • Vari incontri di formazione, convegni e laboratori didattici tra cui:

organizzazione di una tavola rotonda: “GIOCOLI” ovvero GIOchi a COrpo Libero.

Incontri di formazione, in collaborazione con l’Associazione GIONA e BIMED. “IL CORPO IL PIÙ BEL GIOCATTOLO CHE HO”

RUGBY ANGELS – ATTIVITÀ MOTORIE LABORATORIALI in collaborazione con la ASD Rugby Angels – Associazione affiliata alla Federazione Italiana Rugby, indirizzata ai bambini delle scuole dell’infanzia ed elementari.

“LABORARTE” iniziativa di educazione alla legalità in collaborazione con il Presidio di Legalità di LIBERA S. Giorgio – S. Sebastiano in collaborazione con la Coop Il tappeto di IQBAL.

PHILOSOPHY FOR CHILDREN sperimentazione didattica del curriculum della “Philosophy for children” di Matthew Lipman attraverso la collaborazione e gli interventi dell’esperta dott.ssa Alessandra Castaldo in alcune scuole del territorio. La fase sperimentale si è conclusa con una tavola rotonda per confrontarsi sulle modalità di applicazione della metodologia ed una lectio magistralis con il Prof. Aldo Masullo, professore emerito di Filosofia di Napoli, destinato a docenti, genitori, e studenti.

INIZIATIVA con UNICEF “UNITI PER I BAMBINI” e attività di coordinamento a favore della campagna di sensibilizzazione dell’UNICEF “VOGLIAMO ZERO” con la partecipazione del gruppo di KATAKLÒ ATHLETIC DANCE THEATRE.

  • Assegnazione del Premio Giò Giò 2013 a Giulia Staccioli, campionessa olimpica.
  • W I BAMBINI – Partecipazione alla rassegna promossa da BIMED, che per l’edizione 2013 ha messo a confronto scuole di diversi territori per fare formazione attraverso il gioco e il concetto di competizione
  • EDUCAZIONE ALLA CONVIVENZA CON IL VESUVIO Presentazione del libro per bambini “Il Piccolo Andri e il Mistero di Signor Olafur” (storia di un bambino islandese che adora i vulcani) con le autrici Rosalba Mottola e Rossella Casavola.
  • OMBRE NEL DESERTO Laboratorio interattivo con il gruppo del Consiglio dei Bambini sulle ombre che si è concluso con Fantasmagoria di uno spettacolo di grande impatto visivo per il pubblico, ideato e interpretato dall’attore Federico Pieri.
  • Organizzazione della VII Edizione della “Giornata del Gioco” con eventi e spettacoli:

I TEATRINI – “COME ALICE…” Performance interattiva su una struttura itinerante nel parco di Villa Falanga, dove la natura si è imposta mescolandosi agli eventi teatrali: Un viaggio nel mondo di Alice, incontrando personaggi che assomigliano molto a quelli incontrati nella famosissima storia.

PARATA ITINERANTE “Wanna Gonna show”, eseguita dalla BadaBimBumBand.

CASA DOLCE CASA Progetto transculturale Homeless sostenuto dalla Commissione Europea (qualificatosi al primo posto nel programma Cultura 2007-2013). Spettacolo di teatro acrobatico dell’Europa dell’Est con acrobati, giocolieri ed equilibristi da Romania, Russia e Italia.

“GIROTONDO UMANO URBANO” Flash mob per riconciliare di nuovo l’Uomo ed il Gioco con la Città l’Ambiente e la Natura. Grande mobilitazione di bambini e adulti che hanno formato una rete di azioni, di gesti capaci di promuovere significative relazioni tra contesti e persone, di creare nuovi orizzonti di senso, di costruire concrete occasioni di pace, giustizia, lavoro e gioco. Centinaia di persone bambini e adulti che si sono tenuti per mano da Piazza Troisi a Piazza Vittorio Emanuele II, collegando varie parti della città con un grande gesto del corpo un gioco collettivo una potente azione simbolica di riconciliazione fra Città Gioco e Comunità.

  • Partecipazione del Laboratorio di San Giorgio al Convegno Gioco – Scuola – Città nella sede della Biblioteca Civica, Sala Farinati di Verona, in occasione dell’11° Festival Internazionale dei Giochi di Strada “Tocatì”.

 

2014

  • Promozione e coordinamento interventi di animazione e percorsi educativi interculturali:
  • GIOCAR   F. A.   AR. TE. – Giocar con Fuoco Acqua ARia e TErra questo il nuovo tema della IX edizione del Giorno del Gioco.
  • IL NOSTRO LOGO – Campagna di comunicazione ideata dai bambini.
  • “MI RACCONTI LA STORIA PRIMA DELLE STORIE?” Laboratorio di lettura ad alta voce di storie dedicate ai 4 elementi.
  • “IL GIOCO DELLA DANZA: LA DANZA DEGLI ELEMENTI” in collaborazione con l’Associazione V. I. P. La danza come gioco di immaginazione e fantasia, nel pieno rispetto della conoscenza del proprio corpo e delle proprie possibilità motorie.
  • PREMIO GIÒ GIÒ 2014 conferito a Andrea Iovino direttore di Bimed, che opera da oltre un decennio nel Mezzogiorno con l’obiettivo di rendere cultura e educational strumenti funzionali allo sviluppo e alla qualificazione sociale del Sud del paese e dell’Italia nel suo insieme.
  • TRA FUOCO E PASSIONE. Corteo storico in collaborazione con ’Associazione Pistonieri Archibugieri S.Maria del Rovo di Cava de’Tirreni (SA).
  • IN VOLO NEL SILENZIO DELLA NATURA In collaborazione con l’Associazione Sportiva “CLUB AEROSTATICO WIND & FIRE”, nell’ambito del tema della manifestazione ad attendere il pubblico in Villa Bruno vi era una grande mongolfiera ad aria calda con i colori: blu, azzurro, giallo, arancione e rosso, con pilota ed equipaggio.
  • TOUR NAZIONALE DI W I BAMBINI.
  • ETERE In collaborazione con l’Associazione Culturale e Sportiva Axis Mundi, messa in scena dei Quattro Elementi cioè Fuoco, Acqua, Terra, Aria, nonché la quintessenza: l’Etere.
  • “A SCUOLA CI ANDIAMO CON I NOSTRI COMPAGNI”. L’iniziativa, come contributo per la restituzione di autonomia ai bambini per andare a scuola e tornare a casa senza essere accompagnati da adulti, è stata avviata con l’individuazione della sperimentazione della scuola e la scelta da parte del Coordinamento Educativo del Laboratorio dell’Istituto Comprensivo “4° – Stanziale” che ha approvato il progetto attraverso propri organi Istituzionali. Il progetto è partito in via sperimentale con 12 classi dell’istituto ed ha visto coinvolti varie entità: Laboratorio Regionale Città dei bambini e delle bambine, Consiglio dei bambini, 220 alunni dell’Istituto Comprensivo e le rispettive famiglie, Dirigente Scolastico e DSGA + 15 Docenti scuola primaria, 12 tutors dell’I.I.S. Rocco Scotellaro (Inidrizzo socio-pedagogico e commerciale), Università Federico II di Napoli Facoltà di Architettura, N°2 Architetti liberi professionisti volontari per la redazione del piano di pedonalizzazione dei percorsi, 3 laureandi di facoltà diverse.
  • In occasione del decennale viene approvato il NUOVO PIANO TRIENNALE “V.E.N.T.I.” Veicolare Emozioni Nuove Tarate sull’Infanzia”.
  • Pubblicazione del N° 0 del GIORNALINO “IL CONSIGLIO DEI BAMBINI”, che ha anche rappresentato uno strumento utile per il passaggio di testimone con il nuovo gruppo del Consiglio dei bambini

 

2015

  • Organizzazione della proiezione a scopo didattico, del film documentario “Sul vulcano”, del regista Gianfranco Pannone, con agli studenti delle scuole superiori presentato in anteprima mondiale fuori concorso al Festival di Locarno protagonista il Vesuvio e la terra napoletana. L’azione è stata realizzata con il supporto dell’associazione PRAM.BA., ed ha coinvolto l’INTERNATIONAL SCIENTIFIC FILM FESTIVAL OF UNIVERSITY AND RESEARCH, il regista Gianfranco Pannone, due massimi esperti come il Prof. Aldo Masullo ed il vulcanologo Giuseppe Luongo, oltre ad alcuni attori protagonisti.
  • Seminario sull’iniziativa “A SCUOLA CI ANDIAMO CON I COMPAGNI”, già sperimentata con due plessi dell‟Istituto Comprensivo 4° – Stanziale, come contributo per la restituzione di autonomia ai bambini per andare a scuola e tornare a casa senza essere accompagnati da adulti ed interazione del Laboratorio nella progettazione ed adozione di piani urbani del traffico e della mobilità con previsione di aree protette pedonali. Proiezioni del Film Documentario “Vado a scuola” di Pascal Plisson.
  • Seminario dal titolo “RICONQUISTARE LO SPAZIO PUBBLICO CON IL GIOCO “S.O.S. in GIOCO (Siediti Ora e Sentiti in GIOCO)”.
  • Seminario dal titolo “LA COSTRUZIONE DEI LUOGHI DELL’ABITARE: PROGETTARE CON I BAMBINI”. Il seminario è stato incentrato sul significato dell’art. 12 sancito dalla Convenzione ONU sui Diritti dell’Infanzia, che considera i bambini come cittadini a cui spetta il diritto di esprimere liberamente la propria opinione su ogni questione che li interessa, nonché sull’accessibilità dei bambini ad occasioni di partecipazione ed opportunità sulle scelte di progettazione e riqualificazione della propria città.
  • I Forum Internazionale del Mediterraneo dal titolo “Perché abbiamo bisogno dei bambini per cambiare la città?” Nell’ambito del Forum, moderato dal Dott. Giovanni Puleo (Unicef Italia progetto “Città amiche dei bambini”), si tenuta la relazione magistrale del Prof. Francesco Tonucci, ideatore del progetto città dei bambini e sono intervenuti importanti autorità nazionali e del Medioriente tra cui: Danilo Iervolino (Presidente dell’Università Telematica Pegaso), Ciro Borriello (Assessore al Decoro Urbano Comune di Napoli), Paolo Rozera (Direttore Generale Comitato UNICEF ITALIA), Emanuela Benini (Ministero Affari Esteri e Cooperazione Italiana), Randa Bou Hamdan (Direttrice Generale del MOSA – LIBANO), Ghada Mansour Lab. Naz. (Città amiche dei bambini HCC del MoSA), Margherita Dini Ciacci (Presidente UNICEF Campania), Rima Malek (Punto focale Città di Ajaltoun), Maher Awad (Punto focale Città di Bebnine), Emma Buondonno (Università degli Studi di Napoli “Federico II”), Hamze Swaidan (Punto focale Città di Rachaya e Wadi), Cam & Jörg (Associazione “Deposito dei Segni” di Pescara)
  • Nell’ambito del programma della cooperazione ” MOSAIC : MOSA iniziativa centrata sul bambino”, dal 6 al 12 Aprile 2015 secondo viaggio di studio in Italia di 6 città libanesi: Ajaltoun , Bebnine , Chiyah , Jdeideh – Bouchrieh – Sed , Rachaya el Wadi e Tyr.
  • Realizzazione in sordina per il commissariamento del comune della X edizione del Giorno del Gioco: S. O. S. GIOCO = Siediti Ora Sentiti in GIOCO – LUDICHE InstallAZIONI ed inSEDIAmenti in CITTÀ.

 

Dopo le nuove elezioni amministrative a Giugno 2015:

  • Laboratorio di progettazione partecipata, all’interno del Giardino Frammenti di Delizie di Via Galante, in collaborazione con la Cooperativa sociale ONLUS Archeosannio, per la realizzazione degli arredi del KID CAFÈ, un piccolo bar che accoglie in modo particolare i bambini.
  • Collaborazione del Laboratorio Regionale Città dei bambini e delle bambine nell’ambito del Corso di Perfezionamento post lauream “METODI E TECNICHE DI PARTECIPAZIONE CON I BAMBINI PER LA PROGETTAZIONE” attivato dal Dipartimento di Architettura dell’Università degli Studi di Napoli Federico II.
  • Collaborazione del Laboratorio per l’organizzazione nella propria sede di Villa Falanga della seconda edizione della fiera “Ricomincio dai libri”, organizzata dalle tre associazioni Librincircolo, Arenadiana e La Bottega delle Parole, con un programma ricco di presentazioni, laboratori, workshops ed eventi dedicati a bambini, giovani e adulti.
  • 30 novembre ore 10.30 Importante Convegno sulla legalità all’ITI “E. Medi” dal titolo: “Tra legalità e divenire …” – Dialogo sul rispetto delle regole e il bisogno di futuro, in collaborazione con la Bimed. Un incontro/intervista con personalità di spicco come l’ex Procuratore capo della Repubblica di Napoli, Giandomenico Lepore, l’ex Procuratore capo della Repubblica di Torre Annunziata Diego Marmo
  • Realizzazione del programma: GRANDI E PICCOLI INSIEME … ASPETTANDO IL NATALE, costituito da iniziative e di eventi per le famiglie da realizzare nel periodo che porta alle festività natalizie. I vari interventi sono stati anche finalizzati a far emergere l’importanza della coesione e il rispetto dell’ambiente che ci circonda, inteso come estensione del cittadino stesso: “siamo come il luogo nel quale viviamo!” Tutto questo per restituire nella città il giusto spazio alla collettività e ridefinire la libertà individuale partendo dall’impegno collettivo, offrire occasione di gioco e socializzazione per le famiglie, percorsi formativi ai docenti, creando autentici momenti di aggregazione, rendendo l’ambiente ricco di emozioni e di cultura per tutti.
  • Firma di un nuovo protocollo di intesa con le scuole cittadine, che sviluppa tematiche relative alle linee guida del Laboratorio, in visione anche del recente dimensionamento e della nascita dei cinque Istituti Comprensivi cittadini e che offre l’opportunità di intessere una nuova rete educativa contrassegnata da una comunione di intenti tra i protagonisti del mondo istituzionale, formativo e associativo.
  • Regolare rinnovo del CONSIGLIO DELLE BAMBINIE E DEI BAMBINI, formato da un bambino e una bambina per ogni plesso di scuola primaria (di classe quarta). Il giorno 10 dicembre, in occasione dell’anniversario dei diritti umani, i ragazzi del nuovo CONSIGLIO DELLE BAMBINE E DEI BAMBINI sono stai presentatati nella Sala Consiliare del Palazzo di Città al Consiglio Comunale degli adulti alla presenza della RAI. dei docenti e delle classi quarte della scuole primarie in cui i bambini sono stati sorteggiati.
  • proposte ludiche con i ludobus nei parchi pubblici attraverso tre appuntamenti:, CAOS CREATIVO il 10 dicembre in Villa Falanga con le classi quarte delle scuole primarie cittadine; METTIAMOCI IN GIOCO il 12 dicembre ore 9.00/13.00 nel Parco Urbano di via Aldo Moro n° 1 ludobus; IN FAMIGLIA CON I SOMELIERS LUDICI di MELAGIOCO il 19 dicembre in Villa Falanga
  • Celebrazione del 26° anniversario della Convenzione ONU e partecipazione alla manifestazione della GIORNATA DEI DIRITTI – 24 novembre 2015 al TEATRO MEDITERRANEO MOSTRA D’OLTREMARE di NAPOLI con il Comitato Regionale della Campania per l’UNICEF
  • PREMIO GIÒ GIÒ 2015 (Il premio è un riconoscimento che viene conferito a persone che hanno avuto rapporti con il Laboratorio e che si sono particolarmente distinte con la loro attività per la promozione dei diritti dei bambini ed in particolare del diritto al gioco). Insieme al consiglio delle bambine e dei bambini visto il corso delle iniziative per l’impegno profuso nella promozione della X edizione del Giorno del Gioco si è assegnato il premio alla giornalista Francesca Coppola del TG Campania e alla disegnatrice ed illustratrice di libri per l’infanzia Nico De Martino, che ha donato un disegno espressamente ideato per il Giorno del Gioco.
  • Presentazione di libi: – I GATTI NEGLI ARMADI Favola per adulti di Oreste Brondo; IL VESUVIO E LE SUE ERUZIONI, in occasione dell’anniversario dell’eruzione del 16 dicembre del 163, Il Trattato di Giovan Battista Alfano e Antonio Parascandolo Il Vesuvio e le sue eruzioni; EDUCARE È ALTRA COSA. VITA COME CONOSCENZA, SCUOLA CON COSCIENZA di Andrea Iovino e Maurizio Spaccazocchi; conferenza spettacolo per bambini e genitori VOGLIO ESSERE MEGATTERA a cura dell’Associazione culturale “Storie a manovella”, presentazione dell’albo illustrato per bambini, pubblicato con la casa editrice Marotta&Cafiero, grazie alla produzione dal basso (crownfounding),
  • IL TRATTORE VOLANTE. – percorso didattico di un ciclo spettacolo-laboratoriale presso gli Istituti comprensivi di San Giorgio a Cremano a cura dell’Associazione culturale “Storie a manovella”.
  • Teatro di figura con musica dal vivo: 1) IL MARCHESE CAGLIUSO, OVVERO, IL GATTO SENZA GLI STIVALI di e con Fioravante Rea e Ciro Formisano. 2) LA GATTA CHE SI MANGIÒ LA LUNA di e con Fioravante Rea
  • Laboratori/concerto: KALEIDOPHONIA WORLD MUSIC a cura di Dario Perroni e Mario Di Bonito Mundu Rua; Cunti & Canti a cura di Daniela Esposito e Adriano Maria Poledro.