Il gruppo di bambini

Rapporti con le scuole (livello di coinvolgimento)
In ogni scuola c’è un referente del Laboratorio che partecipa mensilmente alle riunioni del coordinamento educativo, in cui si discute anche dei temi e delle proposte del Consiglio dei bambini.
I consiglieri vengono sorteggiati all’interno dei 9 plessi delle scuole primarie dei cinque Istituti Comprensivi della città in modo che possano rappresentare tutti i bambini ed hanno un mandato di due anni, per aver il tempo di imparare questo ruolo per loro certamente nuovo.
Per creare una facile alternanza si nominano due bambini per ogni scuola, un maschio e una femmina della scuola primaria di Classe IV.
I componenti l’attuale Gruppo del Consiglio dei bambini e delle bambine:

ACERBI BRUNA, BORRIELLO GIOVANNI, COPPOLA EMANUELE, CORTESE LORIS, COVINO ALESSANDRO, D’ANDREA GENNARO, DE PONTE PASQUALE, FORMISANO ANNA, FORMOSA EMANUELA, GIULIANO GAIA, LIMATOLA GAIA, MARIA FRANCESCA ROMANO, MICCO NADIA, PERRONI CLAUDIO, SAVARESE ISABELLA, TAMMARO LEONARDO, TARALLO VINCENZO
consiglio 1

Nei diversi anni interessanti e proficui incontri sono stati svolti dai bambini del CONSIGLIO DEI BAMBINI con singoli assessori e dirigenti su varie problemi della città. Il singolo Assessore è stato richiesto dai bambini e definito come “quello che si occupa di …”.

I bambini hanno sempre espresso e difeso il loro punto di vista su numerose questioni, come quelle riguardanti i cartelli di divieto per il gioco nei parchi pubblici della città, l’occasione di festeggiare la giornata del gioco, il traffico, le strisce pedonali, le negligenze dei vigili, la spazzatura, la scuola, come inventare dei dissuasori per la sosta delle auto sui marciapiedi, come inventare nuove strisce pedonali, ecc.
I bambini ne hanno discusso, partendo ovviamente dagli aspetti che conoscono e che li riguardano, denunciando le inadeguatezze o ingiustizie e formulando proposte.

PROPOSTE E RICHIESTE DEI BAMBINI ESAUDITE DAGLI AMMINISTRATORI
Ecco la sintesi delle proposte elaborate dai bambini:

  • Riqualificazione dell’area privata di Via Aldo Moro, dove saranno realizzati dei parcheggi sotterranei. La piastra di copertura del parcheggio è diventata uno spazio pubblico, una sorta di piazza dove si sono accolte le idee dei bambini.
  • Approvazione del Consiglio Comunale di modifiche ad alcuni regolamenti comunali che violavano i diritti sanciti dalla Convenzione Internazionale del 1989.
  • Istituzione anche a San Giorgio a Cremano del “Giorno del Gioco”.
  • Campagna di sensibilizzazione sul diritto al gioco nei condomini.
  • Istituzione Giorno del Gioco ogni secondo mercoledì del mese di maggio.
  • consiglio 3

  • Progettazione Partecipata di dissuasori per la sosta delle auto.
  • Progettazione partecipata degli arredi dell’angolo lettura per bambini nella biblioteca comunale di Villa Bruno.
  • Campagna di sensibilizzazione sul problema spazzatura.
  • Promozione e sostegno di iniziative di giornate del calendario dove si può giocare tranquillamente senza auto.
  • Approvazione regolamento del Consiglio dei bambini.
  • Redazione e pubblicazione annuale del giornalino denominato “Consiglio dei bambini”.


Scarica il Giornalino – Numero 0



Scarica il Giornalino – Numero 1